plus minus gleich
toggle
toggle

Novità Raccolta Differenziata Loreto

Numero Verde Cosmari

Media Mensile
Raccolta Differenziata

I Comuni del COSMARI soddisfano con largo anticipo gli obblighi di Legge

E-mail Stampa PDF
Sull'importanza di tale traguardo basta ricordare che la regione ha imposto una penalizzazione sull'ecotassa in discarica per i comuni che non raggiungono tale limite. E’ questa l’ennesima dimostrazione che il Porta a Porta è il sistema più idoneo per favorire la differenziazione dei rifiuti e soprattutto è la dimostrazione di come i cittadini dei Comuni coinvolti abbiano fatte proprie tutte quelle “buone pratiche” che consentono di avere comportamenti ecosostenibili e quindi orientati ad una raccolta differenziata di qualità ed a una minor produzione di rifiuti. Proprio questi due ultimi aspetti sono quelli su cui il Cosmari ed i Consorzi di Filiera aderenti al Conai perseguono per il prossimo 2012.
Infatti, come scaturito anche al convegno promosso da Cosmari ad Ecomondo per favorire un confronto costruttivo tra ente gestore, comuni e cittadini, lo scopo principale, dopo aver ottenuto importanti percentuali di differenziata, è quello di riuscire a migliorare la qualità dei materiali da avviare al riciclo e quindi al recupero, ottenendo sempre maggiori entrate economiche e di formare una nuova coscienza ambientale nei cittadini favorendo la diminuzione della produzione pro capite dei rifiuti.
Analizzando i dati dello scorso novembre, va evidenziato, come già detto, che con un mese di anticipo sulle proiezioni operate dal Cosmari, è stato raggiunto e superato il 71% di raccolta differenziata su scala provinciale. Oltre 6 milioni e 750 mila kg di rifiuti sono stati selezionati presso gli impianti consortili e avviati al riciclo. I rifiuti indifferenziati sono stati 2 milioni e 730 mila kg. In confronto a novembre 2010 è scesa la produzione totale di circa 400 mila kg (6.595.093 kg di differenziata e 3.279.700 kg di indifferenziata).
Questi i Comuni Ricicloni serviti direttamente dal Cosmari.
Sopra l’80%: Appignano 82,80%; Camporotondo di Fiastrone 82,50%; Belforte del Chienti 81,95%; Montelupone 81,75%; Urbisaglia 81,47%; Caldarola 80,81%.
Sopra il 70%: Corridonia 79,62%; Serrapetrona 79,26%; Matelica 79,15%; Castelraimondo 79,07%; Petriolo 78,68%; Ripe San Ginesio 78,32%; Esanatoglia 78,20%; Montefano 77,98%; Potenza Picena 77,59%; Apiro 77,39%; Morrovalle 76,25%; Gagliole 76,03%; Montecosaro 75,75%; San Severino Marche 75,72; Recanati 74,99%; Pioraco 74,74%; Monte San Giusto 74,05%; Pievebovigliana 73,53%; Loro Piceno 72,09%; Tolentino 71,87%; Fiordimonte 71,75%; Treia 71,58%; San Ginesio 71,29%.
Sopra il 60%: Mogliano 69,99%; Camerino 69,76%; Civitanova Marche 66,98%; Colmurano 66,79%; Porto Recanati 64,29%.
Hanno attivato nel mese di novembre il servizio Porta a Porta anche i Comuni di Gualdo, Penna San Giovanni, Monte San Martino e Sant’Angelo in Pontano.
Queste le percentuali di raccolta differenziata del Comune di Montecassiano 83,28% e di Pollenza 79,75% che utilizzano lo stesso sistema del Porta a Porta Cosmari e che conferiscono solo una parte dei rifiuti raccolti presso il Consorzio. Pertanto i dati non sono certificati da Cosmari.
 

Il presente sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando comunque in "Raccoltaportaaporta" acconsenti al loro uso; Per ulteriori informazioni visita la nostra pagina web privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information