plus minus gleich
toggle
toggle

Numero Verde Cosmari

Media Mensile
Raccolta Differenziata

Chiarezza sulla Discarica di Cingoli

E-mail Stampa PDF

Riguardo ai quantitativi abbancati qualche dato: nell’anno 2014, dal 28/06/2014 al 31/12/2014, sono state abbancate 33.891,58 ton di rifiuti; dal 01/01/2015 al 30/06/2015 sono state abbancate 29.034,15 ton. In pratica, in un anno in discarica sono stati conferiti 62.925,73 ton di rifiuti, assolutamente in linea con le previsioni. La durata della discarica è legata non solo al tempo, ma soprattutto alle quantità autorizzate ed abbancate, dunque al momento ogni previsione è confermata. Si rileva, inoltre, che non esiste alcun paventato ampliamento della discarica (anche questo appare un elemento di confusione volutamente tirato in ballo!) ma solo la realizzazione del 2° stralcio previsto ed autorizzato, che sarà realizzato entro la prossima estate.
Ecco spiegato l’arcano della famosa ditta romagnola!! Inoltre il consigliere Giorgi dovrebbe essere a conoscenza del fatto che i conferimenti alla discarica sono oggetto di costante verifica da parte degli organi di controllo preposti. Non solo, gli accessi sono sempre controllati: nel corso della notte da vigilanza privata, di giorno da personale societario. Inoltre, tutti i documenti di trasporto sono a disposizione degli organi di controllo, che effettuano frequentemente le verifiche del caso. In più ogni mese COSMARI invia agli Enti competenti (Provincia, ARPAM, ASUR, Comune, ecc.) tutti i rendiconti e i monitoraggi richiesti, per cui ogni Ente è assolutamente a conoscenza dell’andamento della gestione (ingressi, uscite, controlli), anche il consigliere Giorgi potrebbe esserlo se solo volesse!Con insistenza, nonostante le informative fornite all’Ente, si continua a speculare sulla provenienza dei rifiuti solo perché i mezzi che trasportano la FOS e i sovvalli dall’impianto COSMARI alla discarica provengono da una ditta di Faenza. Il consigliere dovrebbe ben sapere, e se non lo sa basterebbe che s’informasse come è suo diritto ma anche suo dovere, per scoprire che la ditta vincitrice dell’appalto dei suddetti trasporti è la Melandri Emanuele di Faenza.
Innanzi tutto non si comprende a quale raddoppio dell’equo indennizzo a favore del Comune di Cingoli lo stesso di riferisca ed in proposito necessita chiarire quanto segue: il Comune ha percepito per l’anno 2014 un equo indennizzo di € 276.000,00 circa, mentre per il 2015 si prevede che andrà ad incassare € 499.800,00 circa.
Le osservazioni contenute nell’articolo pubblicato di recente sui quotidiani locali ed attribuite al consigliere comunale cingolano, Giorgio Giorgi, appare inadeguato e provocatorio. 

 
utenti online